• Per appuntamenti e informazioni: 338.34.18.014

Osteopatia e Pediatria

I neonati andrebbero sempre trattati dopo un parto: prematuro, cesareo, molto veloce o troppo lungo (meno di tre o più di nove ore), indotto, con l’uso di ausili meccanici, forcipe o ventosa. Questi sono i veri primi traumi che con il tempo possono generare: scoliosi, cattiva dentizione, problemi posturali etc... 

Comunque, ogni volta che in età pediatrica sono presenti i sintomi qui di seguito descritti:

  • Difficoltà a poppare
  • Cranio deformato non armonioso (plagiocefalia, etc)
  • Problemi della funzione masticatoria e della deglutizione, in collaborazione con il trattamento ortodontico.
  • Asimmetria facciale (occhio più piccolo, bocca deviata, asimmetria di posizione delle orecchie, etc.)
  • Coliche del lattante, reflusso gastro-esofageo non legato ad una allergia o a proteine del latte
  • Iper-eccitabilità del neonato e del lattante
  • Dorme poco e/o male, piange in continuazione senza un apparente motivo
  • Otiti sierose e problemi ORL (sinusite, etc.)
  • Paralisi ostetriche brachiali (non complete) e facciali
  • Strabismo, canale lacrimale (se poco permeabile)
  • Torcicollo miogeno
  • Trattamento delle cicatrici.
  • Piedi vari, talo severo, in associazione con il trattamento di fisioterapia
  • Prevenire e trattare la scoliosi, l'atteggiamento scoliotico
  • Problemi posturali.
  • Traumi da cadute sul capo, sul bacino senza frattura.

Nei tessuti dei bambini un trauma, se non trattato osteopaticamente, può lasciare memoria e portare nel tempo difficoltà all'apparato muscolo-scheletrico e non solo. Il trattamento osteopatico deve essere effettuato prima possibile per evitare compensi o adattamenti del corpo, anche in presenza di dolore. Le controindicazioni al trattamento osteopatico in assoluto e per tutte le età, sono: i traumi con fratture, le patologie degenerative.

Scopo dell’Osteopatia è rilanciare una valida “Omeostasi” con tecniche manuali non invasive e indolori ristabilendo la mobilità di organi, apparati e tessuti. Per la valutazione funzionale ed il trattamento l’Osteopata non utilizza ausili o farmaci ma solo le sue mani.

L’osteopatia è prevenzione 

Il trattamento osteopatico è complementare e non sostituisce in nessun caso le visite obbligatorie e le terapie del pediatra

Parlate dell’Osteopatia con il Vostro Pediatra